facebook youtube trip advisor
 
 
 
 
 
 

L'aconito come erba medicinale

L’aconito è conosciuto fin dall’antichità come una pianta mortale. Non per niente era legata a Cerbero, il cane a guardia degli Inferi. Per fortuna, la parte dove è concentrato il veleno è la radice, che difficilmente viene raccolta, ma spesso c’èra il pericolo di confonderla con un’altra specie.

Classici sintomi dell’avvelenamento sono torpore, gonfiore della lingua ed insensibilità.
Il medico Pietro Andrea Mattioli già nel 1554 scriveva che la pianta è in grado di uccidere i lupi. E che mangiata in piccole quantità, altera la coscienza; provoca anche tremori, vertigini e sonnolenza.

Malgrado la tossicità, l’aconito è indicato in terapia come analgesico, contro i reumatismi, i dolori articolari, l’epilessia e l’asma.

 

Sitemap

 

 
Copyright © 2016 Aboca Museum
Palazzo Bourbon del Monte | Via Niccolò Aggiunti 75 | 52037 Sansepolcro (AR) Italia | Telefono +39 0575 733589 | Fax +39 0575 744724

ABOCA SPA SOCIETÀ AGRICOLA
Fr. Aboca 20 - 52037 Sansepolcro (AR) | P.I. 01704430519 | Registro imprese di Arezzo: 01704430519 | Capitale sociale: € 16.921.084 i.v.

Aboca Museum ^