facebook youtube trip advisor
 
 
 
 
 
 

La mandragora come erba medicinale

La robusta e profonda radice di questa specie, divaricata nella metà inferiore, ha un aspetto che può vagamente ricordare una piccola figura umana.
Per la teoria della somiglianza, fin dai tempi più antichi era indicata come ricostituente per il corpo e idonea a favorire la riproduzione. I medici ed i botanici greci, però, ne conoscevano già le proprietà sedative.

Nel Medioevo fu oggetto di molte leggende che ne esaltarono le proprietà magiche e dettarono precise regole per la sua raccolta.
Associata, perciò, alla stregoneria, la mandragora fu identificata dalla medicina popolare come erba delle streghe. Non fu mai presa in seria considerazione dalla medicina accademica che la ritenne assimilabile ad altre piante ad azione calmante come lo Stramonio, la Belladonna e l’Iperico.

Era credenza comune che la pianta crescesse all’ombra di una forca o dove erano cadute le lacrime di un condannato a morte.

 

Sitemap

 

 
Copyright © 2016 Aboca Museum
Palazzo Bourbon del Monte | Via Niccolò Aggiunti 75 | 52037 Sansepolcro (AR) Italia | Telefono +39 0575 733589 | Fax +39 0575 744724

ABOCA SPA SOCIETÀ AGRICOLA
Fr. Aboca 20 - 52037 Sansepolcro (AR) | P.I. 01704430519 | Registro imprese di Arezzo: 01704430519 | Capitale sociale: € 16.921.084 i.v.

Aboca Museum ^